Cavalli

Iscrizione dei cavalli sportivi al “Ruolo federale del cavallo” come “cavallo iscrizione temporanea”

Iscrizione dei cavalli sportivi al “Ruolo federale del cavallo” come “cavallo iscrizione temporanea”

Cavalli, Evidenza news, Tesseramento
I dettagli della nuova procedura Una nuova procedura in vigore dal prossimo 1 marzo consentirà di iscrivere i cavalli sportivi a “ruolo federale del cavallo” come “cavallo sportivo iscrizione temporanea”.           La Federazione prevede, infatti, la possibilità che un cavallo o pony possa prendere parte a manifestazioni sportive (sotto l’egida della FISE) fuori classifica per mezzo di una nuova particolare iscrizione detta “temporanea”, che deve essere effettuata prima della gara dal proprietario o detentore del cavallo, specificando solo numero di microchip, sesso, colore del mantello, la destinazione finale dell’animale NON Dpa (in riferimento all’art. 33 del Regolamento Generale).  In questo modo il cavallo potrà partecipare a

Trasporto equidi: modello 4. Nuova nota del Ministero della Salute

Cavalli
  Il documento del dicastero è datato 1° settembre 2017 Tenendo presente che: l’acronimo BDN si riferisce alla Banca Dati Nazionale del Ministero della Salute e che l’acronimo BDE si riferisce alla Banca Dati Equidi del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali; . s’informa che il Ministero della Salute, con Nota del 1/9/2017, disponibile a questo link "… coglie l’occasione per sottolineare, per quanto riguarda gli equidi, la specifica situazione dell’anagrafe di tali specie che purtroppo non consente ancora un pieno ed efficace allineamento tra le informazioni contenute in BDE e quelle della BDN (in cui dovrà essere compilato il modello 4 informatizzato). Ciò potrebbe causare l’eventualità che in BDN un dato animale non sia presente nel regis

Trasporto equidi modello 4: inizia l’informatizzazione

Cavalli
  Il supporto federale per cominciare a familiarizzare con le nuove disposizioni Con il Decreto del Ministero della Salute del 28 giugno 2016 entra in vigore dal 2 settembre 2017 l’obbligo della compilazione esclusivamente in modalità informatica del “modello 4” (modello rosa). L’espletamento “esclusivamente in modalità informatica” di tale documento consentirà alle autorità preposte di “bloccare” in tempo reale tutte le movimentazioni di animali suscettibili di determinate malattie. Quando questo sistema andrà a regime, permetterà di fermare immediatamente il diffondersi di varie patologie infettive e diffusive, fornendo uno strumento di prevenzione e controllo veramente efficace. Tuttavia tale procedura presenta delle criticità che lo stesso Ministero ha riconosciuto con una propria